Autumn

Altra cosa, la colonna sonora (Lui non ha mai voluto musica, non gli piace niente a parte due gruppi e dopo un po’ gli dà fastidio). Il modo in cui teniamo la penna. Il tonno (vabbè). Il gelato alla frutta che non ha senso. Le scarpe da tennis che peró servono per correre. Tutte cose che pensavo fossero solo mie. E la musica e le coincidenze.
Parte Romeo & Juliet dei Dire Straits in quel momento lì. E allora penso “Basta, vaffanculo a tutto, adesso è troppo”.
Due giorni dopo parto per il “quasi Polo Nord”, come ha detto lui. Faccio una cosa che è da un po’ che volevo fare, un weekend via in una città freddissima sì ma piena di colori e di luce e di casette con i tetti spioventi. Eppure non riesco a scrollarmi di dosso la sensazione di esserci con la persona sbagliata.

Another mind
Another soul
Another body to grow old
It’s not complicated

And you’re miles away
And yesterday you were here with me

Annunci

Day #4: Birdy, The A Team (Ed Sheeran Cover)

Sarà che ho un debole per le cover, ma per quelle che aggiungono qualcosa alla canzone originale. Questa, è innegabile, ha il suo fascino delicato e al tempo stesso profondo. Parla di neve, di inverno e di freddo e mi sembra adatta a questo periodo, in cui sembra che stia per arrivare la primavera.

E poi parla di una ragazza che si è persa nei suoi sogni a occhi aperti.

But lately her face seems
Slowly sinking, wasting
Crumbling like pastries
[…]
It’s too cold outside
For angels to fly